Aldo Onorati presenta l'artista Roberto Bernabini - Maestro Roberto Bernabini

Vai ai contenuti

Menu principale:

Aldo Onorati presenta l'artista Roberto Bernabini

<--- e ancora fresco.
Talvolta, io mi affacciavo dalla finestra del mio studio, ed egli, portando a mano, dalla parte del mio palazzino, la sua tela, faceva in modo che io la inquadrassi, con uno sguardo, da lontano, e ne ricevessi una prima impressione immediata, a luce di giorno naturale.

Ora, tra un sorso di caffè e una parola; fra un commento a un libro e un parere sui film recenti, io non staccavo mai lo sguardo dal nuovo dipinto, fino a che, per istinto quasi, prendevo la penna e scrivevo le idee che mi frullavano per la mente.


E' divenuta una calda, non richiesta consuetudine quella di appuntare le sensazioni che ogni "illuminazione" (che tali sono i lavori di Roberto) mi stimolava. Poi consegnavo il manoscritto al pittore, che - a mia insaputa - lo tratteneva gelosamente in un raccoglitore. Gli scrissi anche due poesie, di cui una pubblicata sulla pagina nazionale di "Il Giornale d'Italia".

In questi giorni, Roberto mi ha mostrato la raccolta dei miei appunti "a caldo". Gli ho detto: "Le cose improvvisate sono le più vere e profonde. Usale come meglio credi".

                                                                                                                                              
Aldo Onorati


Albano, 23 Aprile 2005

 
 
 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu